Questo sito utilizza cookie (propri o di altri siti) per salvare informazioni e tracciare dati di navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui Altrimenti accedi a un qualunque elemento del sito.

Ok

Distorsione della caviglia: il trauma, i rimedi e i tempi di recupero

La distorsione della caviglia è uno dei traumi più diffusi, soprattutto tra gli sportivi. Interessa tutta la struttura muscolo-scheletrica e legamentosa del collo del piede e può essere causata da traumi distorsivi di diversa entità che, nei casi più gravi, possono richiedere l’intervento chirurgico.

Il dolore (anche molto intenso) alla caviglia è uno dei sintomi tipici della distorsione e può accompagnare il soggetto infortunato anche per diverse settimane dopo il tempo di recupero funzionale dell’articolazione.


Cosa succede durante la distorsione della caviglia

Questa patologia può essere causata da traumi o da movimenti innaturali dell’articolazione. A differenza della lussazione, la modifica del rapporto osseo e legamentoso della caviglia non comporta la perdita permanente del rapporto tra due capi articolari.

Gli elementi dell’articolazione che vengono interessati dalla distorsione della caviglia sono i seguenti:

  • Capsula articolare – È un tessuto connettivo denso che circonda le ossa che compongono l’articolazione per evitare l’attrito.
  • Legamenti – È un tessuto connettivo fibroso grazie al quale vengono tenuti assieme i componenti ossei dell’articolazione della caviglia.
  • Tendini – Fibre che fissano i muscoli all’osso.

Durante una distorsione della caviglia, uno o più elementi possono venire stressati e lesionati fino, nei casi più gravi, alla rottura di tutti i legamenti interessati.

Nella maggior parte dei casi, la distorsione della caviglia avviene a causa di una rotazione forzata o un appoggio errato del piede.


Sintomi della distorsione

La distorsione della caviglia provoca dolore e il piede può essere poggiato con estrema difficoltà e non senza l’acuirsi del male. Tuttavia, il dolore localizzato nell’area della caviglia non è l’unico sintomo della distorsione:

  • Dolore alla caviglia;
  • Dolore al piede;
  • Dolore al tallone;
  • Rigidità e dolori articolari;
  • Edema ed ematoma.

I 3 rimedi immediati

Per un primo intervento nel caso di distorsione della caviglia è importante sapere cosa fare:

  • Ghiaccio – Applicare il ghiaccio sulla caviglia colpita dal trauma;
  • Elevare – Mantenere elevato l’arto interessato;
  • Riposo – Astensione dall’uso della caviglia (soprattutto per attività sportive).

I primi due rimedi servono a limitare gli effetti dell’infiammazione che comportano un maggiore dolore in fase di recupero. Il riposo, com’è facile intuire, permette il corretto e più rapido recupero dal trauma.


I tempi di recupero dalla distorsione della caviglia

I tempi di recupero dalla distorsione della caviglia sono relativamente brevi. Si possono recuperare le funzionalità articolari già alla quinta settimana dal trauma.

Il dolore e la sensazione d’instabilità possono permanere per ulteriori tre settimane. Per tornare a praticare attività sportive, dietro indicazione del medico specialista curante, si possono dover attendere fino a dieci settimane.