Questo sito utilizza cookie (propri o di altri siti) per salvare informazioni e tracciare dati di navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie Clicca qui Altrimenti accedi a un qualunque elemento del sito.

Ok

Sciatalgia: ecco come e perché s’infiamma il nervo sciatico

Un dolore che parte dalla parte bassa della schiena (glutei) e s’irradia lungo le gambe: tutti sanno che si tratta di “sciatica” o, per meglio dire, sciatalgia. È l’infiammazione del nervo sciatico (o ischiatico), che è il nervo più lungo del nostro corpo e il dolore ha un decorso piuttosto lungo (fino alle otto settimane).

Il compito del nervo sciatico è quello di controllare i muscoli della gamba e di trasmettere sensibilità a cosce, gambe e piedi.


Le possibili cause della sciatalgia

La sciatalgia è la conseguenza di un trauma, anche di lieve entità, che interessa la colonna vertebrale. La radice del nervo, che parte dal midollo spinale, viene compressa tra due vertebre della spina dorsale causando l’infiammazione. Tale dinamica si può riscontrare spesso nel caso di ernia lombare, per cui di frequente la sciatalgia è associata a una lombalgia (è il caso della lombosciatalgia).

Tuttavia l’ernia lombare non è l’unica causa dell’insorgenza della sciatalgia. Tra le altre cause frequenti ci sono anche la gravidanza (quando l’utero comprime il nervo sciatico e il peso acquisito comprime le vertebre), le posizioni innaturali mantenute a lungo e i traumi spinali.


I sintomi della sciatica

Il dolore che parte dalla zona lombare fino a irradiarsi verso la parte posteriore della gamba è il sintomo più noto della sciatalgia. È un dolore che può variare da lieve ad acuto, con fitte lancinanti. Solitamente si tratta di un sintomo unilaterale.

I sintomi della sciatalgia in breve:

  • Dolore – S’irradia lungo tutto il percorso del nervo ischiatico.
  • Intorpidimento muscolare – I gruppi muscolari che interessano il nervo risultano deboli e intorpiditi.

Nei casi in cui il dolore vada peggiorando con il passare delle settimane è importante consultare il medico per procedere con accertamenti.


Prevenzione

Mantenere in esercizio i muscoli della schiena, a sostegno della colonna vertebrale, e i muscoli addominali, a sostegno del tronco, è il modo migliore per prevenire la sciatalgia. Lo stretching aiuta a rilassare le eventuali contratture nella zona del rachide. Prevenire la sciatica significa anche mantenere sotto controllo il peso corporeo. In questo modo si alleggerirà il carico gravante sulla colonna vertebrale.